Batti il muro Quando i libri salvano la vita

02/17/2017

 

Autore Antonio Ferrara

Età consigliata: 12 anni

 

“A casa mia si viveva senza parole e le cose che portavo dentro mi facevano paura, perché non sapevo se erano mie. Stavano chiuse dentro di me che stavo chiusa dentro un armadio che stava chiuso dentro una casa.”

 

Dentro questo libro c’è una bambina che cresce con un papà affettuoso che ama disegnare donne d’ogni sorta e una nonna che vive col gatto Ulisse. C’è una casa vicino a un manicomio, il quale a sua volta è vicino alla biblioteca, e c’è il mare con la spiaggia. E poi ci sono i sogni, le paure, le fantasticherie, i silenzi di una bambina che col tempo si fa adulta, si innamora e regala una sciarpa rossa, studia e lavora e grazie alle parole trova un equilibrio e smette di temere di essere invisibile.

Caterina è solo una bambina quando sua madre comincia a chiuderla in un armadio, al buio. È il segnale di una malattia che non assume mai manifestazioni violente, però infligge a Caterina questa pena ripetuta che non tocca invece alla sorella, chissà perché. Dentro l'armadio Caterina ha paura, all'inizio. Poi comincia a portare con sé un libro e una torcia elettrica, e tutto cambia. La lettura diventa lo strumento per contrastare la volontà della madre in modo sommesso. Caterina non urla, non protesta: rimane buona e zitta dentro la sua casetta di legno, al riparo, con i suoi libri. Sono le storie a salvarla. E sarà l'amore per i libri, un amore fedele e paziente, a dare infine un senso alla sua vita.

È un libro che commuove, fa sorridere, stupisce, dona speranza

Please reload

Archive
Please reload

BiblioSanBe via Jacopo delle Quercia 24 C     bibliosanbe@gmail.com

WEBMASTER: Elisabetta Lombardo